domenica 30 settembre 2007

...aspettando Reggina-Lazio


La Lazio scende in campo oggi alle 15,00 all'Oreste Granillo di Reggio Calabria per affrontare il 6° turno del campionato di serie A. Qui di seguito le probabili formazioni:


REGGINA (4-3-3): 12 Campagnolo; 55 Lanzaro, 16 Valdez, 6 Aronica, 23 Modesto; 8 Barreto, 4 Cascione, 18 Hallfredsson; 10 Coz­za, 17 Amoruso, 7 Vigiani. A disp. 22 Novakovic, 13 Stadsgaard ,14 To­gnozzi, 11 Joelson, 3 Cherubin,21 Ceravolo, 34 Missiroli. All. Ficcadenti.Indisponibili: Garcia. Squalificati: nessuno. Diffidati: nessuno.

LAZIO (4-3-1-2): 1 Muslera; 29 De Silvestri, 6 Scaloni, 2 Stendardo, 3 Kolarov; 68 Manfre­dini, 10 Baronio, 5 Mutarelli; 11 Mauri; 20 Makinwa, 18 Rocchi. A disp. 32 Ballotta, 25 Cribari, 8 Zauri, 85 Behrami, 24 Mudin­gayi, 81 Del Nero, 17 Tare. All. Rossi. Indisponibili: Siviglia, Diakitè. Squalificati: nessuno. Diffidati: Zauri.


La curiosità...sia Stendardo che Modesto scendendo in campo segnerebbero la 200° partita da professionisti

sabato 29 settembre 2007

4 a 1...e purgo la Rometta...

Ebbene si laziali..gioiamo insieme..la Rometta scaja per 4 a 1 contro l'Inter fra le mure amiche dell'Olimpico..GIOIAMO PERCHE' E' COSA BUONA E GIUSTA!...I Peperones hanno riempito lo stadio inconsapevoli, dall'alto della loro falsa modestia e altezzosità (detto in romano dal loro atteggiamento da "me sento sto cazzo"!) della batosta che li aspettava..UN 4 A 1 FRA CAPO E COLLO che ridimensiona i "sogni di gloria" giallozzozzi...MIGLIOR GIOCATORE IN CAMPO SKY:GIULY!...SI MA DEGLI EUROPEI DE PALLAVOLO!!!Giuly s'è sbajato ma mejo così....invece di prendere un gol e cercare di recuperare la Roma ha pensato bene di mantenere per altri 30 secondi da quel tiro la porta inviolata per poi ritrovarsi sull'1 a 0 siglato da santo Ibrahimovic e con un uomo in meno!..daccordo MEZZ'UOMO GIULY direte voi ma sempre di 10 contro 11 stiamo parlando. Ed ecco che la Riomma del sor Spalletti, l'uomo dalla testa lucida ma senza idee, dalle dichiarazioni altisonanti sempre smentite in men che non si dica, l'uomo che promette scudetti e champions con la classica frase "si..quest'anno la Roma è da scudetto!" e che invece si ritrova sempre solo con 6 gol presi,2 soli punti nelle ultime tre gare, a 3 lunghezze dalla vetta,..adesso stringi le mani a tutti quando prendi la via degli spojatoi...
Caro Lucianone, cari Peperones, caro Sensi e famiglia, caro Zampa (telecronista dei miei stivali) vojo tutti immaginarvi così..sulla porta di casa a farvi piccoli dalla vergogna con una busta di carote fra le mani..e adesso ROSICATE!


-Manuel Auciello-

giovedì 27 settembre 2007

Lazio-Cagliari..le pagelle di Manuel

Vorrei prima dire che come al solito queste sono le pagelle di un laziale e quindi soggettive...
MUSLERA 6.5 fa il suo dovere, sembra una statua di sale al momento in cui subisce il gol di Acquafresca ma ci sta che alla sua età ancora non abbia visto mai un tiro così..difficile da prevedere...Acerbo
CRIBARI 7 formidabile come sempre in difesa, disattento solo nei colpi di testa compreso uno sbajato che a inizio partita consegna un pallone d'oro al Cagliari sprecato poi da Matri...nel complesso prova buona e generosa. Generoso
SCALONI 6 gioca bene da centrale come ha sempre fatto ma stavolta è un pò meno lucido comunque l'esperienza è dalla sua. Esperto
ZAURI 6.5 scende poco sulla fascia..si può dire che non va mai al cross ma fà bene perchè il Cagliari è pericoloso e dopo il gol del 2 a 1 sembra anche poter ottenere il pareggio!bravo Zauri..Giudizioso
DE SILVESTRI 6.5 Bravo anche il ragazzotto di 19 anni che scende sempre (anzi rimane in attacco!) sforna cross su cross anche se tutti non calibrati al mejo..ruba diversi palloni e si vede fischiar spesso falli inesistenti dovuti alla sua foga...non si stanca ma..Torello
(BERHAMI)sostituisce De Silvestri nella ripresa...non molto brillante...Opaco
LEDESMA 6 è molto più attivo delle partite precedenti, corre anche a palla ferma prova anche un paio di tiri ma non è il miglior Ledesma..ottima la reazione di orgoglio ma deve ancora crescere...Sulla via del recupero
MAURI 7 si muove in su e in giù..sprigiona accellerazioni impressionanti sfruttando gli spazi concessi dai cagliaritani
MUDINGAIY 7 grande come sempre nel coprire gli spazi e anche nel saltare l'uomo e "aprire" l'azione se continua così può anche diventare trequartista..l'unica pecca di questa partita è che non prova mai il tiro ma non si può avere tutto dalla vita!...Crescente
MUTARELLI 6 si vede poco..fa qualche sgroppata qua e la ma è fondamentale anche lui nelle manovre della Lazio e nel recuperare un paio di palloni importanti...Affidabile
(MANFREDINI)s.v. entra a 5 minuti dalla fine!non tocca molti palloni ma gestisce la palla che precede il fischio finale..Nel suo piccolo determinante
ROCCHI 8 spaventoso..una classe, una velocità insieme...l'attaccante ritrovato trova una doppietta e sta già a quota 3 su 5 partite...Potenza e controllo
PANDEV 7.5 il macedone fa letteralmente "impanichire" la difesa cagliaritana "imbustandola" e rispedendola a Giampaolo, segna un gol da maestro e gestisce palloni importanti! La Classe
(MAKINWA) 6 fa quello che deve fare..addormenta un pò la partita prende qualche fallo importante tatticamente e niente più...
-Manuel-




Lazio-Cagliari 3-1...finalmente!

Ce l'abbiamo fatta..era ora dopo quattro giornate di purgatorio in cui abbiamo espiato le nostre colpe e riflettuto sui nostri difetti abbiamo fatto "bottino pieno" in casa davanti a quei pochi che si sono degnati di andare allo stadio!...io avevo previsto 17 mila ma i tabellini dicono che ieri erano circa 15 mila...forse hanno sbajato strada e i più sono andati a Valmontone???
Comunque si rivede la Lazio dell'altro anno, formidabile in contropiede, veloce nei movimenti senza palla, fluida nei passaggi (anche se molti non arrivano a destinazione). Questa Lazio si è vista nel secondo tempo, anche grazie a un Rocchi devastante nell'attaccare gli spazi e a un Pandev dalla classe ritrovata che insacca Fortin dopo essersi liberato con UN tocco di 3 difensori cagliaritani, bravo Ledesma anche se ancora lento, complimenti come al solito ai miei pupilli Cribari e Mudingay.

-Manuel-


Prima vittoria della stagione per la squadra biancoceleste che questa sera allo Stadio Olimpico ha battuto per 3-1 il Cagliari. Doppietta di Rocchi e gol del macedone Pandev. Per i rossoblu Acquafresca. Di seguito il tabellino:
LAZIO: Muslera; De Silvestri (Behrami dal 1' s.t.), Scaloni, Cribari, Zauri; Mudingayi, Ledesma, Mutarelli (Manfredini dal 40' s.t.); Mauri; Rocchi, Pandev (Makinwa al 31' s.t.). (Ballotta, Kolarov, Stendardo, Baronio). All. D. Rossi.
CAGLIARI: Fortin; Ferri, Canini, Bianco, Agostini; Foggia, Biondini, Conti, Parola (Larrivey dal 6' s.t.), D'Agostino (Fini dal 1' s.t.); Matri (Acquafresca dal 20' s.t.)). (Marruocco, Shala, Del Grosso, Budel). All. Giampaolo.
MARCATORI: Rocchi (L) al 2' e al 39', Pandev (L) al 15', Acquafresca (C) al 25' s.t.
ARBITRO: Dondarini di Finale Emilia.
NOTE: ammoniti Conti, Zauri, Bianco e Ferri per gioco scorretto. Recupero 1' pt, 4' st. Spettatori 15.000 circa.
-Da SSLazio.it-

mercoledì 26 settembre 2007

Aspettando Lazio-Cagliari...


Primo turno infrasettimanale della stagione 2007/2008. Si ioca infatti stasera alle 20.30

La Lazio scendera in campo con questa probabile formazione:

LAZIO-(4-3-1-2): 1 Muslera; 29 De Silvestri, 2 Stendar­do, 6 Scaloni, 8 Zauri; 26 Mudingayi, 10 Baronio, 5 Mutarelli; 11 Mauri; 18 Rocchi, 20 Makinwa. A disp. 32 Ballotta, 25 cribari, 85 behrami, 24 Ledesma, 68 Manfredini, 81 Del Nero, 19 Pandev. All. Rossi.
Indisponibili: Siviglia, Diakite'.


La curiosità...mai la Lazio aveva totalizzato così pochi punti (3) nelle prime quattro giornate da quando nella massima serie la vittoria vale 3 punti (e non più 2 come accadeva in passato).


Per quanto riguarda lo Stadio Olimpico si prevede semi deserto come al solito, previste circa 17mila spettatori...colpa forse anche del turno infrasettimanale..


-Manuel-

lunedì 24 settembre 2007

Denunciati 66 Ultras Laziali

Sono stati denunciati ieri 66 ultras della Lazio (tra loro anche diversi minorenni e due donne) trovati a Piazza Vescovio con due borse piene di "armi" da guerriglia urbana: tirapugni, machete, imbottiture di gommapiuma, mannaje, cacciaviti. Il gruppo era pronto per partire per la trasferta di Bergamo e pronto quindi a creare disordini in terra orobica...ma sebrerebbe che il vero obiettivo dei 66 Ultrà (di un gruppo di tifoseria organizzata non specificato) fosse il gruppo di Napoletani che si apprestava a raggiungere la squadra partenopea in trasferta a Empoli. Probabilmente i laziali speravano in uno scontro in autogrill o comunque di incrociare i tifosi azzurri lungo la strada per Empoli!
I 66 Ultras sono tutti liberi anche se sono stati ovviamente denunciati dalla Digos


-Manuel Auciello-

domenica 23 settembre 2007

Atalanta-Lazio 2-1..ecco i voti di un laziale incazzato!

Ecco i voti di un laziale incazzato (cioè io), amareggiato, deluso da una squadra schifosa in attacco in difesa, a centrocampo, negli spogliatoi e chi più ne ha più ne metta...un ammasso di giocatori (anche se chiamarli giocatori è un eufemismo) che giocano senza voglia e per 70 minuti su 90 sembrano essere pagati per non farlo...il gioco vero e bello quest'anno si è visto per 15 minuti nella rimonta (poi "rimontata" di nuovo) contro il Torino e nel corso del secondo tempo di Dinamo Bucarest-Lazio. Questa Lazio non va lontano!..ma neanche vicino...se continua così se la gioca per la serie B. Una brutta Lazio, bruttissima, senza gioco che rende soporifera qualsiasi partita, ma quel che più preoccupa è che questa Lazio, è una squadra senz'anima senza presente e senza futuro. La Lazio su 7 partite ufficiali ha vinto una sola volta...si ok, ha vinto a Bucarest, ha vinto la partita della vita, ma sinceramente io avrei preferito perdere quella "partita della vita" e non fare poi la figura dei pagliacci, della "squadra materasso" nel campionato che doveva rilanciarci ad alti livelli o per lo meno confermarci su quelli dello scorso anno!
Per tutti questi motivi (e per l'incazzatura che mi mangia il fegato) ho deciso di non riportare nessun tabellino, nessuna foto, nessun commento sulla partita o sui giocatori...vojo solo esprimere il mio personale giudizio sotto forma di voto sui giocatori di oggi...vi avviso però che SONO VOTI SOGGETIVI DI UN LAZIALE INCAZZATO (CIOE' IO) che avrebbe preferito stare in silenzio stampa..o cavarsi un occhio piuttosto che vedere questa Lazio!

MUSLERA 5,5
ZAURI 4,5
BERHAMI 4
STENDARDO 3
CRIBARI 6
MUDINGAY 5,5
LEDESMA 4,5
MANFREDINI 5
MAURI 4,5
PANDEV 3,5
MAKINWA 2

entrati a partita iniziata:
ROCCHI 5
DE SILVESTRI 5,5
MUTARELLI 5,5

-Manuel Auciello-

Aspettando Atalanta-Lazio...

La Lazio affronterà per la 4° di campionato la formazione orobica..i precedenti non sono di certo a nostro favore: nella massima serie per la partita Atalanta-Lazio (quindi fuori casa per noi) le statistiche dicono che abbiamo vinto appena un terzo delle volte che hanno vinto i nerazzurri. Ma le statistiche sono fatte per essere "aggiornate"!..comunque ecco alcuni dati del prepartita

L'ARBITRO:per Atalanta-Lazio è stato "prescelto" il signor Stefanini di Prato

LE PROBABILI FORMAZIONI:
ATALANTA- Brutte notizie per Co­stinha: sottoposto ad ecografia è risulta­to che soffre di una distrazione di 2° gra­do per cui rischia uno stop di 30 giorni. Per il resto da segnalare una tripletta di Inzaghi nell'amichevole con la Grumel­lese, vinta per 8-1, e tutto ok gli altri.
Probabile formazione (4-4-1-1 ): 30 Coppola; 16 Rivalta, 2 Talamonti, 27 Capelli, 6 Bellini; 79 Ferreira-Pinto, 15 De Ascentis, 21 Tissone, 23 Lan­gella; 27 Doni; 9 Zampagna. All. Del Neri. A disp. 1 Forsyth, 3 Belleri, 26 Pellegrino, 17 Guarente, 22 Padoin, 33 Floccari, 10 Inzaghi. Indisponibili: Costinha. Squalificati: Manfredini, Carrozzieri.
Da segnalare la presenza del super-ex Inzaghi

LAZIO- Restano i dubbi su Massimo Mutarelli, ancora dolorante alla schie­na. Ieri si è allenato in modo differenzia­to. Rossi potrebbe risparmiargli la tra­sferta di Bergamo, confermando Man­fredini o riportando Behrami a centro­campo. Makinwa spinge in attacco.Probabile formazione (4-3-1-2): 1 Muslera; 29 De Silvestri, 2 Stendar­do, 25 Cribari, 8 Zauri; 85 Behrami, 24 Ledesma, 26 Mudingayi; 11 Mau­ri; 18 Rocchi, 19 Pandev. A disp. 32 Ballotta, 6 Scaloni, 3 Kolarov, 68 Man­fredini, 81 Del Nero, 20 Makinwa, 17 Tare. All. Rossi. Indisponibili: Sivi­glia, Diakitè, Firmani, Mutarelli.
Daje Lazio!

-Manuel Auciello-

mercoledì 19 settembre 2007

Olympiacos-Lazio 1-1..ancora un pareggio!

La Lazio agguanta con determinazione un 1 a 1 che vale oro al termine di una partita tirata giocata più sull'aspetto tattico che su quello fisico. Le sorprese ci sono già dall'inizio, per esempio De Silvestri e Manfredini preferiti rispettivamente a Scaloni e Del Nero che comunque entreranno nel corso del secondo tempo contribuendo al pareggio!..a mio avviso si poteva contare sull'esperienza di Scaloni già dal primo minuto. Più volte ieri nel prepartita avevo ribadito l'importanza di Ballotta in questa partita e il sottoscritto lo aveva definito "scelta di esperienza"..così è stato. Il vecchietto infatti , oltre a stabilire il record di "giocatore più vecchio di sempre in Champions league", ha sventato alcune occasioni gol e onestamente non credo che un portiere più arzillo e giovane avesse potuto fare di più e che in occasione del gol di Galletti sarebbe stato "imbustato" lo stesso!..stavolta dunque diamo a Cesare quel che è di Cesare:bravo Ballotta. Qualche parola va spesa anche su Zauri, capitano, match winner e uomo simbolo di questa Lazio che ci crede fino in fondo..anche se tutta la Lazio molla proprio sul più bello, al momento del pareggio, quando il più è fatto gli uomini di Rossi si spengono piano piano accontentandosi dell'ennesima X. In attacco bravo Rocchi, ma male Pandev lento, non incisivo tenta di dribblare tutti senza il minimo risultato, sbaglia un gol che varrebbe i tre punti, senza dubbio da 5..come del resto Ledesma che quasi si nasconde per non ricevere il pallone facendo in alcuni momenti avanzare addirittura Cribari (roccioso e gladiatorio come sempre), o facendo indietreggiare Mauri che fa quel che può avendo sulle gambe solo 70 minuti contro la Dinamo giocati a metà Agosto. Brava Lazio!..anche se ripeto non bisogna mai arrendersi o accontentarsi anche quando si è ottenuto il pareggio! (X che quest'anno la Lazio hacollezzionato per ben 5 partite ufficiali su 6!!!)

-Manuel Auciello-


La Lazio ha pareggiato 1-1 ad Atene contro l'Olympiacos nella prima giornata della Champions League. "Potevamo vincere in effetti e a dire il vero anche nel primo tempo abbiamo sbagliato un paio di occasioni. Ci siamo un po' disuniti ad un certo punto, ma la squadra ha dimostrato anche questa sera grande temperamento. Siamo andati sotto ed abbiamo raddrizzato la gara con grande caparbietà" ha detto il mister Delio Rossi subito dopo la partita.
Di seguito il tabellino:
OLYMPIACOS: Nikopolidis, Patsatzoglou (40′ st Kovacevic), Domi, Antzas, Zewlakow, Torossidis, Stoltidis, Ledesma, Galletti, Lua Lua, Djorjevic. (Sifakis, Cesar, Nunez, Raul Bravo, Ne, Konstantinou). All.: Lemonis.
LAZIO: Ballotta, De Silvestri (35′ st Scaloni), Stendardo, Cribari, Zauri, Manfredini (24′ st Del Nero), Ledesma, Mudingayi, Mauri (15′ st Mutarelli), Rocchi, Pandev (Muslera, Kolarov, Tare, Makinwa). All: Rossi.
Arbitro: Eric Braamhaar (Olanda)
Reti: nel st 10′ Galletti, 32′ Zauri.
Angoli: 12-3 per l’OlympiakosRecupero: 1′ e 3′.
Ammoniti: Patsatsoglou, Stendardo, Mutarelli e Zauri, per gioco scorretto.Spettatori: stadio a porte chiuse per squalifica campo dopo incidenti con lo Shakhtar Donetsk in ultimo match Champions scorsa stagione.


-da SSLazio.it-

martedì 18 settembre 2007

Come se scrive Cempions Lig??

...Ormai dopo 4 anni di assenza dalla massima competizione europea non ci ricordavamo più neanche come si scriveva CHAMPIONS LEAGUE...stasera anche se in uno stadio deserto perchè squalificato e chiuso al pubblico, la Lazio in quel di Atene respirerà sicuramente l'odore della gloria e dell'onore che respirano solo i migliori..dopo 4 anni di purgatorio a molti più anni di sofferenze economiche e non, anni che ci hanno visto cambiare 3 presidenti, scendere virtualmente in B per un mese per poi essere giustamente riammessi nella massima serie, anni lunghi e bui, caratterizzati dalla partenza di molti campioni e dall'arrivo di molti giovani promettenti e con le PALLE BIANCAZZURRE!...Ora il futuro è in mano a questi giovani, il futuro è adesso, è stasera!DAJE LAZIO!VOGLIAMO UNDICI LEONI!

-Manuel Auciello-

lunedì 17 settembre 2007

La rosa della Lazio costa 18 milioni

Sono stati resi noti i salari delle squadre sulla Gazzetta dello Sport. Il monte ingaggi della Lazio è di soli 18 milioni di euro. La curiosità sta nel fatto che il giocatore che percepisce l'ingaggio maggiore è Baronio ovvero quello che gioca di meno. Spiccano poi i nomi di giocatori come Ledesma e Rocchi chiesti dal "mercato"(e secondo indiscrezioni l'attaccante veneziano sarebbe sulla via del campionato francese)..spiccano perchè percepiscono solo mezzo milione di euro circa pur essendo fondamentali per la Lazio e per il suo gioco...
Ecco la lista in ordine di stipendio percepito con le relative date delle scadenze di contratto

01. Baronio ing: 750 mil. Contr: 2010 Ruolo: C
02. Scaloni ing: 500 mil. Contr: 2012 Ruolo: D
03. Zauri ing: 500 mil. Contr: 2012 Ruolo: D
04. Manfredini ing: 500 mil. Contr: 2011 Ruolo: C
05. Mauri ing: 500 mil. Contr: 2010 Ruolo: C
06. Makinwa ing: 500 mil. Contr: 2010 Ruolo: A
07. Rocchi ing: 500 mil. Contr: 2009 Ruolo: A
08. Tare ing: 500 mil. Contr: 2008 Ruolo: A
09. Berhami ing: 450 mil. Contr: 2010 Ruolo: C
10. Ledesma ing: 450 mil. Contr: 2011 Ruolo: C
11. Meghni ing: 450 mil. Contr: 2011 Ruolo: C
12. Mutarelli ing: 450 mil. Contr: 2011 Ruolo: C
13. Pandev ing: 450 mil. Contr: 2010 Ruolo: A
14. Cribari ing: 400 mil. Contr: 2011 Ruolo: D
15. Mudingayi ing: 350 mil. Contr: 2010 Ruolo: C
16. Siviglia ing: 300 mil. Contr: 2008 Ruolo: D
17. Stendardo ing: 300 mil. Contr: 2009 Ruolo: D
18. Kolarov ing: 250 mil. Contr: 2012 Ruolo: D
19. Muslera ing: 250 mil. Contr: 2012 Ruolo: P
20. Del Nero ing: 250 mil. Contr: 2011 Ruolo: A
21. Firmani ing: 150 mil. Contr: 2008 Ruolo: C
22. Vignaroli ing: 150 mil. Contr: 2008 Ruolo: A
23. Ballotta ing: 100 mil. Contr: 2008 Ruolo: P
24. De Silvestri ing: 100 mil. Contr: 2008 Ruolo: D
25. Diakitè ing: 100 mil. Contr: 2009 Ruolo: D
-Manuel Auciello-

sabato 15 settembre 2007

Lazio-Empoli 0-0..bruttissima Lazio!

LAZIO (4-3-1-2) - Muslera; Behrami, Stendardo, Cribari, Zauri; Mudingayi, Ledesma, Mutarelli; Del Nero (dal 46' Meghni); Pandev (dal 71' Makinwa), Rocchi (dal 78' Tare).
Allenatore: Rossi
EMPOLI (4-4-2) - Balli; Raggi, Marzoratti, Vanigli, Tosto; Buscè, Giacomazzi, Moro, Marchisio; Vannucchi (dal 78' Giovinco), Saudati (dall'82' Volpato).
Allenatore: Cagni
Arbitro: De Marco di Chiavari
Reti: /
Ammonizioni: 83' Ledesma/L; 87' Balli/E.
-Da Alice-

Finisce con il punteggio di 0-0 l'anticipo serale della 3.a giornata di serie A tra Lazio ed Empoli. Gara piuttosto brutta con poche emozioni: i biancocelesti sono apparsi troppo lenti e macchinosi, mentre ai toscani andava più che bene il punto (il primo del campionato) portato via dall'Olimpico. Sono state di Rocchi le uniche occasioni del match, mentre c'è stata una protesta di Saudati per un presunto rigore.
C'è chi dice che lo 0-0 è il risultato perfetto, per la mancanza di errori, forse dopo aver visto la partita dell'Olimpico si ricrederà. Lazio ed Empoli danno vita ad uno spettacolo veramente scadente, povero di emozioni e di occasioni da rete per un pari senza reti su cui nessuno può davvero recriminare. Sicuramente la partita più brutta di questo inizio di stagione, una delle peggiori degli ultimi anni. La formazione di Delio Rossi, ancora a secco di vittorie e con soli 3 punti in 3 giornate, era chiamata ad una prova convincente per trovare il giusto slancio, in vista del debutto nel girone di Champions League, ma ha deluso in quasi tutti gli effettivi. Manovra lenta ed impacciata, pochi spunti con il solo Tommaso Rocchi capace di dare qualche grattacapo a Balli, pur senza impegnarlo più di tanto. Poteva, anzi, arrivare una sconfitta se l'arbitro De Marco avesse valutato da rigore (ci poteva stare) la trattenuta di Cribari su Saudati al 24' del secondo tempo.L'Empoli voleva sbloccare quello zero in classifica e ce l'ha fatta, portando a casa il punto per cui era arrivato all'Olimpico. Certo, magari con l'inserimento in anticipo di Giovinco e il tentativo di giocarsela un po' di più, poteva ottenere qualcosa in più, ma la squadra toscana non poteva permettersi di perdere per la terza volta di fila. Alla fine arrivano fischi sonori dalle tribune, le stesse che avevano detto a Lotito "a Valmontone vacce te", sulla proposta del presidente biancoceleste di fare lo stadio a 50 chilometri da Roma.


-da TgCOM-

Lazio-Empoli, le pagelle di Manuel


DIFESA
L'unica nota positiva è una discreta solidità difensiva della Lazio che se la cava con un
Muslera un pò impacciato ma sempre pronto,
Cribari roccioso e raramente disattento,
Stendardo che barcolla ma non molla e...
Berahmi pessimo in difesa ma propositivo in attacco ma con scarsi risultati (ci prova ma non ci riesce!)
Zauri fà il suo in difesa e se la cava con esperienza ma a livello offensivo si vede solo in due occasioni (due!..di numero..)

CENTROCAMPO
Mudingay il migliore del reparto anche se pian piano cala inesorabilmente fino a non coprire più nell'ultimo quarto d'ora
Ledesma uno scandalo..7 passaggi su 10 li sbaja..tentenna più di una volta..non copre..perde molti palloni, si fà ammonire rischiando qualcosa di più per un fallo sul piccolo fenomeno Giovinco
Mutarelli alterna momenti da fenomeno a momenti di buio totale..non è decisivo per niente..non copre e non colpisce quasi mai di testa..mai in attacco..mai determinante ne pericoloso
Del Nero è pessimo..dopo 28 minuti diventa "rosso" si mette le mani sui fianchi si tasta i muscoli, si piega in due e alla fine alza bandiera bianca
...sostituito nel secondo tempo da Meghni che fà rimpiangere Lotito dinon averlo lasciato a Bologna!

ATTACCO
Rocchi è inconsistente, per ogni stop utilizza 16 metri di campo facendosi inevitabilmente togliere il pallone dai pressanti difensori empolesi..quasi mai al tiro..trova la grinta quando ormai è in panchina a sorseggiare acqua,
è sostituito da Tare nel finale:l'albanese è uno dei pochi a salvarsi, colpisce di testa su calcio d'angolo, si fà trovare e si muove fra le linee anche se purtroppo quando entra lui sono i compagni ad essere fermi..
Pandev scandaloso tiene troppo palla, è lento sia nelle "rincorse" che con la palla al piede, non tira mai, liscia un pallone d'oro servito da Rocchi e esce sconsolato sostituito da...
Makinwa:il nigeriano si dà da fare per circa 3 minuti e 25 secondi poi si spegne stremato manco avesse scalato il vulcano Fujijama a mani nude...

MISTER ROSSI
Schiera la miglior formazione possibile..apparte Pandev e Berhami a cui io avrei preferito un De Silvestri o un Scaloni..ma il punto dove pecca di più sono i cambi in attacco fà ruotare 4 attaccanti in un quarto d'ora schierando da Pandev-Rocchi, a Makinwa-Rocchi a Makinwa-Tare senza riuscire a far convivere la stessa coppia nel finale per più di 5 minuti e facendo giocare 4 attaccanti senza metterne 3 insieme cosa che forse avrebbe dato più spinta sullo 0-0..se non rischiamo ora che siamo all'inizio e ci accontentiamo di un pareggio..ma dove arrieveremo??

-Manuel Auciello-

venerdì 14 settembre 2007

Aspettando Lazio-Empoli...

Di seguito i costi dei bijetti!
La S.S.Lazio comunica che sono in vendita, presso i punti autorizzati della Lottomatica, i tagliandi per la gara Lazio-Empoli in programma sabato 15 settembre alle ore 20.30. Di seguito i prezzi dei biglietti comprensivi di prevendita:
Tribuna Onore 99,00 euro
Tribuna Monte Mario 66,00 euro - ridotti 44,00 euro
Tribuna Tevere Top 49,50 euro - ridotti 33,00 euro
Tribuna Tevere Laterale 33,00 euro - ridotti 22,00 euro
Distinti e Curve 15,00 euro

Qui di seguito le designazioni arbitrali..c'è De Marco per la Lazio.
Queste le designazioni arbitrali della terza giornata di Campionato Serie A Tim:
Sabato 15 settembre 2007
Siena-Milan (ore 18): Luca Banti di Livorno;
Lazio-Empoli (ore 20.30): Andrea De Marco di Chiavari.
Domenica 16 settembre ore 15.
Fiorentina-Atalanta: Domenico Celi di Campobasso;
Genoa-Livorno: Paolo Dondarini di Finale Emilia;
Inter-Catania: Daniele Orsato di Schio;
Juventus-Udinese: Stefano Farina di Novi Ligure;
Napoli-Sampdoria: Gabriele Gava di Conegliano Veneto;
Palermo-Torino: Mauro Bergonzi di Genova;
Reggina-Roma: Gianluca Rocchi di Firenze;
Parma-Cagliari (ore 20.30): Paolo Mazzoleni di Bergamo.
Qui i convocati da mister Rossi
Al termine dell'allenamento di questo pomeriggio il tecnico biancoceleste ha diramato la lista dei convocati per la sfida che vedrà la Lazio impegnata domani sera contro l'Empoli. Sono 23 i calciatori disponibili pronti a scendere in campo. Delio Rossi ha poi incontrato i giornalisti in sala stampa per la consueta conferenza stampa pre-gara. "Sarà una gara difficile - queste le prime parole del tecnico - l'Empoli è la stessa squadra dello scorso anno. Credo che insieme alla Lazio e alla Reggina sia stata la sorpresa del campionato". E' quasi impossibile non pensare all'impegno di Champions League di marted' ad Atene contro l'Olympiacos ma Rossi vuole tenere alta la concentrazione: " Pensiamo prima alla partita di domani e soprattutto pensiamo a fare bene. La nostra forza in questo periodo dove abbiamo una partita ogni tre giorni è proprio quello di pensare gara dopo gara e resettare subito tutto".

Di seguito la lista completa:
22)Artipoli, 32)Ballotta, 10)Baronio, 85)Behrami, 14)Berni, 25)Cribari, 29)De Silvestri, 81)Del Nero, 3)Kolarov, 24)Ledesma, 20)Makinwa, 68)Manfredini, 23)Meghni, 26)Mudingayi, 1)Muslera, 5)Mutarelli, 19)Pandev, 18)Rocchi, 6)Scaloni, 2)Stendardo, 17)Tare, 21)Vignaroli, 8)Zauri

-da SSLazio.it-

Per quanto riguarda i precedenti, Lazio-Empoli si e` giocata sei volte in Serie A. Per cinque volte ad avere la meglio sono stati i capitolini, in una sola occasione gli azzurri hanno strappato un punto (stagione 1985-86, 0-0 il finale). Sono piu` di vent`anni, quindi, che l`Empoli non fa punti contro la Lazio all`Olimpico in massima divisione. E l`ultimo precedente e` ben poco augurante. Nella 29.a giornata del campionato scorso i biancocelesti hanno avuto la meglio sugli uomini di Gigi Cagni con un netto 3-1. Gol di Pandev, Rocchi, Manfredini e Almiron. Solo quest`ultimo non potra` essere in campo.

-da Datasport.it-

giovedì 13 settembre 2007

Lotito...cazzo fai?!

Lotito non fare altre cazzate!!!...Noi dovremmo forse in qualità di squadra più antica della capitale, lasciare lo Stadio Olimpico alla AS Rometta??...Lotito hai capito male...è vero lo stadio di proprietà sarebbe una grande opportunità di soldi ma a vedere la mia Lazio a Valmontone nn ci stò!!!...avete capito bene il presidente(parolone per un pescivendolo) vuole costruire il nuovo stadio (dovrebbe chiamarsi il "delle Aquile") che fra l'altro fu idea del grande Sergio Cragnotti, a Valmontone in una zona lontana da Roma, dalla maggior parte dei "curvaroli" e Lotito aggiunge che "SE I LAZIALI DI ROMA NON POTRANNO PIù SEGUIRE LA LAZIO A ROMA E DOVRANNO SPOSTARSI A VALMONTONE NON è UN SUO PROBLEMA!" -PAROLE DI LOTITO- vi sembra giusto?? dovremmo forse andare tutti "laggiù" solo perchè il presidente non è riuscito a accordarsi col comune di Roma per la costruzione di un nuovo stadio di proprietà seguendo il modello inglese??..sono daccordo con il fatto dello stadio di proprietà ma non si può lasciare l'Olimpico alla Roma nè tanto meno costruire lo stadio della Lazio fuori Roma (non sarebbe lo stadio della Lazio!)...pronunciatevi tutti!è importante..c'è in gioco il futuro!

-Manuel Auciello-


C’era anche il presidente Claudio Lotito all’ianugurazione del Lazio Club dela Provincia di Roma. Tema delle sue parole la necessita` di uno stadio in casa Lazio: ”La Lazio ha l’esigenza di avere lo stadio di proprieta`. Non si tratta solo di patrimonializzazione, ma sarebbe uno stadio polifunzionale che la gente laziale vivrebbe tutti i giorni, non come la struttura dell’Olimpico, che la sera dobbiamo restituire al Coni. Sarebbe un punto di aggregazione” . Inevitabile la polemica con il sindaco di Roma Veltroni: ”Non ha dato segni di apertura per realizzare questa struttura. Nel nuovo piano regolatore il Comune di Roma ha approvato la realizzazione di 78 milioni di metri cubi a livello edilizio. Non capisco perche` uno stadio per cui non chiediamo soldi statali o aiuti, ma solo la possibilita` di poterlo realizzare, non si possa fare in citta`” .
Quindi Lotito prospetta la soluzione: ”Siamo vicini a chiudere la trattativa con il Comune di Valmontone. Nostro malgrado lo stadio della Lazio nascera` la`. La gente laziale dovra` capire che la colpa non e` della Lazio, ma di chi non ha permesso la realizzazione di questa strurttura fondamentale per la vita del club” .
Sull’alternativa del Flaminio: ”Non va bene, non ci sono le condizioni per avere quelle norme di sicurezza che il governo ha appena varato. Sarebbe come lo stadio Olimpico, dove non si riesce a parcheggiare neanche a due chilometri dallo stadio” .


-da Eurosport-

martedì 11 settembre 2007

AVE GAZZA!



AVE GAZZA!Secondo indiscrezioni recenti Gazza sarebbe volato da pochi giorni negli Stati Uniti per una nuova cura disintossicante!..Anche se non sembra averne voglia..nel 2005 dichiarò:”Non finirò come Best, mi curo ma resterò un alcolizzato!”
Paul “Gazza” Gascoigne nasce a Gateshead il 27 maggio 1967.
Entrò a far parte delle giovanili del Newcastle United nel 1983, esordì in prima squadra nel 1985. Con la squadra bianconera ha giocato 107 partite mettendosi in luce come uno dei migliori talenti inglesi, nel suo ruolo di ispiratore del gioco.Passato al Tottenham Hotspur nel 1988, fece il suo esordio nella nazionale di calcio inglese contro la Danimarca. Proprio con la maglia della nazionale si mette in luce a livello mondiale con i mondiali in Italia.Tuttavia, l'anno successivo, nella finale di FA Cup, si infortuna molto gravemente: per un anno rimane lontano dai campi di gioco e nel frattempo viene acquistato dalla Lazio.Arriva in Italia con grandi clamori, anche se con qualche dubbio riguarda la sua integrità fisica. Si mette poco in luce sui campi di gioco, mentre viene messo spesso sotto accusa per il suo carattere ribelle e per il comportamente al di fuori del campo, non proprio da atleta. In tre stagioni alla Lazio realizza 6 goal in campionato, il primo dei quali contro la Roma al 89' minuto di un derby molto combattuto. Subito dopo questo goal Gazza corse sotto la curva nord in lacrime abbracciato da tutti i suoi compagni. Per questo, ma anche per il suo carattere partcolarmente affine alla storia della Lazio e alla lazialità, Gazza è rimasto nei cuori dei tifosi della Lazio, e ancora oggi è considerato simbolo della tifoseria biancazzurra.
Ritorna nel Regno Unito nel 1995, giocando per tre stagioni al Rangers Glasgow, squadra con la quale ritrova la continuità di gioco e i risultati. Raggiunge l'apice della carriera in questo periodo, partecipando agli Europei del 1996. Viene in seguito estromesso nel 1998 dal giro della nazionale, non convocato per i mondiali del 1998: la sua carriera internazionale raccoglie 57 gare e 10 reti.Passa proprio nel 1998 al Middlesbrough per due stagioni durante le quali continuano i suoi problemi di alcolismo, che ammetterà durante i due anni successivi all'Everton.Nel 2002 gioca un periodo al Burnley, quindi prova l'avventura americana (2002) e cinese ( 2003), entrambe senza alcun successo. L'ultima sfida della sua carriera è al Boston United, come allenatore-giocatore, nel 2004: dura solo pochi mesi e si conclude infruttuosamente.Anche le prime esperienze da allenatore sono altrettanto sfortunate.Circolano voci che fu esonerato dal Kettering town poiché era continuamente ubriaco Il 28 Maggio 2007 Gascoigne viene operato d'urgenza allo stomaco per un'ulcera perforante.
Gazza ebbe anche un esperienza come giocatore-allenatore in Cina, anche qui venne esonerato per il suo vizietto del bere!

Qui un articolo tratto dalla Gazzetta riguardante il “rapporto” Gattuso-Gazza
LONDRA, 23 maggio 2007 - Curioso aneddoto quello raccontato da Brian Laudrup alla vigilia della finale di Champions League sulle pagine del Sun. L'ex centrocampista danese, già compagno di squadra di Gattuso ai tempi dei Rangers Glasgow, ha svelato quale fosse la soluzione di Paul Gascoigne per tenere a bada Ringhio, all'epoca solo un giovane promettente ed irrequieto. Era il 1997, dunque Gattuso aveva 19 anni. La ricetta di Gazza per tranquillizzare Gattuso, secondo Laudrup, era quella di rifilargli qualche ceffone ogni tanto, così come faceva con tutti gli altri elementi della squadra.

Qui un altro articolo sulla sua ultima operazione.
LONDRA (Inghilterra), 28 maggio 2007 - L'ex giocatore della nazionale inglese e della Lazio, Paul Gascoigne, è stato operato d'urgenza allo stomaco per colpa di un'ulcera perforante. Secondo quanto si apprende dalla Bbc, il ricovero si sarebbe reso necessario l'altra sera nel corso della festa che "Gazza" aveva organizzato per il suo 40esimo compleanno nella casa di Gateshead, tramutandosi poi in un'intervento chirurgico tale da costargli alcuni giorni di ospedale. Il fatto è stato confermato dalla sua agente, Jane Morgan."Gascoigne è stato sottoposto ad un'operazione a causa di un'ulcera perforante - ha ammesso la Morgan -, adesso dovrà rimanere qualche giorno in clinica per quanto le sue condizioni siano in netto miglioramento". Proprio la stessa agente, nei giorni scorsi, aveva smentito le voci che parlavano di problemi al torace per Gascoigne dopo un viaggio a Dubai, giustificando la sua visita al Barnet General Hospital come conseguenza di una irritazione solare ai piedi.

Un simile fatto accadde sempre nel 2007 quando il Gazza dopo essersi imbucato alla festa di nelly Furtado venne espulso totalmente ubriaco da due uomini della Sicurezza dopo aver spaccato un tavolino in cristallo!

Per maggiori info sulla attuale vita del Gazza consulta il sito http://www.paulgascoigne.biz/


-Manuel Auciello-...dedicato a tutti gli Aficionados

video

domenica 9 settembre 2007

Maglie SoSpe messe all'asta!

Vi ricordate lo strano sponsor comparso sulle maglie laziali domenica scorsa contro la Sampdoria??..era la SoSpe ovvero l'associazione di solidarietà messa in piedi da suor Paola che letteralmente significa Solidarietà e Speranza (da qui So.Spe.) ieri le magliette sono state messe all'asta per un ulteriore iniziativa benefica. Per chiunque volesse saperne di più visitate il sito dell'associazione http://www.sospe.it/ facilissimo da trovare!

-Manuel-
Le maglie recanti il logo So.Spe. con le quali i calciatori della S.S.Lazio hanno disputato l’incontro Sampdoria – Lazio, posticipo della seconda giornata del campionato italiano di serie A, saranno messe all’asta nell’ambito del progetto di solidarietà che vede la S.S.Lazio SpA affiancare e sostenere l'Associazione Solidarietà e Speranza di Suor Paola.
Tutti coloro che vorranno acquistare le maglie dei propri beniamini e sostenere così la gestione e la realizzazione delle case-famiglia che accolgono bambini disagiati di ogni nazionalità, possono mettersi in contatto con l’associazione al numero 06-66161044.
-da SSLazio.it-

Lazio-Priverno 9-0...quadrupletta di Tare


Questa mattina, presso il Centro Sportivo di Formello, la Lazio ha disputato una partita amichevole contro il Priverno, formazione laziale che milita nel campionato di Eccellenza. Assenti i nazionali Behrami, Pandev, Makinwa e De Silvestri, la gara, vinta dalla Lazio per 9 reti a 0, ha visto il debutto tra i pali del portiere uruguaiano Muslera, del difensore Artipoli e dell'attaccante Vignaroli. Hanno lavorato a parte Mauri, Stendardo, Firmani, Siviglia e il convalescente Diakité. In evidenza Igli Tare che ha realizzato 4 reti. In gol anche Rocchi su rigore, Manfredini, autore di una doppietta, Meghni ed il giovane Mendicino. Per domani è previsto riposo. La ripresa è stata fissata per lunedì pomeriggio.
Il tabellino dell'amichevole
I TEMPO: LAZIO 6 - PRIVERNO 0
Lazio: Muslera, Zauri, Scaloni, Cribari, Kolarov, Mutarelli, Ledesma, Manfredini, Del Nero, Rocchi, Tare
Priverno: Tarricone, Ciangola, Petrucci, Borghi, Notari, Campobasso, Viscido, La Rocca, Sanpaolo, Neroni, Funari
Marcatori: Tare, Tare, Tare, Rocchi (rig.), Manfredini
II TEMPO: LAZIO 3 - PRIVERNO 0
Lazio: Berni, Sperati, Artipoli, Tuia, Kolarov (Sannibale), Baronio, Scaloni (Grosso), Manfredini (Corvesi), Meghni, Tare (Mendicino) Vignaroli.
Priverno: Mancini, Policriti, Mattei, Salaro, Borghi, Notari, Salis, La Rocca, Sorrentino, D'Arcadio, Cababuri
Marcatori: Meghni, Manfredini, Mendicino
-da SSLazio.it-

giovedì 6 settembre 2007

Torna Sabatini...ma è romanista!..Lo sapevate?



Walter Sabatini e` di nuovo al lavoro nel suo ufficio alla Lazio. Il d.s. si era dimesso sabato 1° settembre. Il dirigente biancoazzurro, che nel dimettersi con una lettera alla societa` capitolina, si era sostanzialmente `autoaccusato` di alcune mancate conclusioni nelle operazioni di mercato della Lazio, ha ascoltato sia le parole di Claudio Lotito che aveva dichiarato: `Mi auguro che ci ripensi, sarebbe ingeneroso per lui sobbarcarsi di un onere di cui non ha responsabilita` ; sia la speranza di un suo ripensamento espressa dal tecnico Delio Rossi.
Dalla mattinata di giovedi` Sabatini e` tornato al lavoro e l`arrivo, a parametro zero, di Fabio Vignaroli alla Lazio e` gia` una conferma del suo ritorno in attivita`, cosi` come la voce che stia gia` inseguendo un `vice` Ledesma e un difensore per il prossimo mercato di gennaio. Tutto questo pero` sara` ulteriormente chiarito da una conferenza stampa che lo stesso Sabatini ha intenzione di convocare al piu` presto.

ma veramente pochi sanno che Sabatini è romanista!..ecco una foto del "sor Wartere" in azione...commentate, che ne pensate?






-Manuel Auciello-

martedì 4 settembre 2007

Mini-abbonamenti per la Champions!


La S.S.Lazio comunica di aver stabilito i seguenti mini abbonamenti per le partite valevoli per la prima fase a gironi della UEFA CHAMPIONS LEAGUE. Inserita nel gruppo C, la Lazio disputerà all’Olimpico di Roma le seguenti gare:
LAZIO – REAL MADRID mercoledi 03/10/07;
LAZIO – WERDER BREMA martedi 06/11/07;
LAZIO – OLYMPIAKOS mercoledi 28/11/07.
Ecco i prezzi dei mini abbonamenti:


INTERI DONNE E UNDER 16
Tribuna Onore €250,00
Tribuna Monte Mario €180,00 €120,00
Tribuna Tevere TOP €140,00 € 90,00
Tribuna Tevere € 90,00 € 50,00
Curve e Distinti € 40,00 € 30,00

Gli abbonamenti per le tre partite di Champions League saranno venduti in prelazione esclusiva agli abbonati stagione 2007/08 dal 5 settembre (dalle ore 16) al 12 settembre. La vendita sarà liberà dal 13 settembre (dalle 16) al 2 ottobre.
I mini abbonamenti potranno essere sottoscritti, previa presentazione di un documento di identità valido, presso le ricevitorie Lottomatica autorizzate (orario 08/24.00 dal lunedì al sabato) mentre gli abbonamenti ridotti riservati agli Under 16 (ragazzi nati dopo il 1 gennaio 1991) potranno essere sottoscritti unicamente presso il negozio LAZIO100 in via Calderini, 66/c.

-da SSLazio.it-

lunedì 3 settembre 2007

Samp-Lazio 0-0 reti bianche e tanta amarezza


Ancora un pareggio..così non andiamo lontano, addio sogni di gloria!Ho visto una grande Lazio, combattiva, sciolta, atletica, veloce ma che piano piano si è spenta e ha subito soprattutto negli ultimi 8 minuti in cui giocava in superiorità numerica. Ho visto 11 leoni (Manfredini e Ballotta esclusi) che però sembravano avere appetito a tratti! Ho visto un Delio Rossi che non ha azzeccato i cambi o li ha fatti troppo tardi (o forse erano gli unici possibili). Ho visto un Meghni in forma che avrebbe potuto essere il "cambio vincente" che è però stato egoista e molto lento nelle decisioni! Ho visto un Mudingay "Dio in terra", l'ho visto prendere tutto sia calci che palloni...insomma HO VISTO UNA GRAN LAZIO MA NON HO VISTO GOL!


-Manuel-

TABELLINO (da SSLazio.it)
Nella seconda giornata di campionato la Lazio ha pareggiato a Marassi 0-0 contro la Sampdoria. "Questa settimana non è stata tra le più tranquille ma questa squadra è sempre all'altezza della situazione" ha detto mister Rossi alla fine della partita. Il tecnico ha fissato la ripresa della preparazione mercoledì alle 16. Di seguito il tabellino:
SAMPDORIA: Mirante; Campagnaro, Sala, Lucchini; C. Zenoni, Volpi, Palombo, Ziegler; Bellucci (dal 44' st Pieri), Delvecchio (dal 21' s.t. Sammarco); Caracciolo (dal 15' s.t. Montella). A disp. Fiorillo, D. Franceschini, Bastrini, Cassano. All. Mazzarri
LAZIO: Ballotta; Behrami, Scaloni, Cribari, Zauri; Mudingayi, Ledesma, Mutarelli; Manfredini (dal 30' s.t. Meghni); Pandev (dal 47' s.t. Tare), Rocchi 5,5 (17' s.t. Makinwa). A disp. Muslera, Kolarov, Firmani, De Silvestri. All. D. Rossi
ARBITRO:Rocchi di Firenze (...E PURE UN Pò DI PARTE!!!)
NOTE: espulso al 38' st Ziegler (S) per doppia ammonizione. Ammoniti Cribari, Mudingayi, Zauri, Behrami. Recupero: 2' pt, 4' st
LE PAGELLE DELLA LAZIO(di datasport)
Ballotta 6.5 - Si fa sempre trovare pronto quando e` chiamato in causa. Highlander.(non sono daccordo un vecchio e basta!)
Scaloni 6 - Non e` particolarmente impegnato, copre bene.
Cribari 6.5 - Non in perfette condizioni fisiche, riesce a chiudere bene tutti gli spazi su Caracciolo e Bellucci, rendendoli inoffensivi.
Mutarelli 6 - Nel primo tempo ha due chance per andare in rete, ma conclude alto. Nei secondi 45 minuti si limita a chiudere gli spazi agli avversari.
Zauri 6 - Poche sortite in avanti, ma bene in fase difensiva.
Manfredini 6.5 - Molto attivo nel ruolo di trequartista, spazia su tutto il raggio d`azione. Ha un`ottima occasione per trovare il vantaggio nel primo tempo, ma spreca malamente.
Ledesma 6.5 - Grande specialista dei calci piazzati, anche su azione riesce a rendersi pericoloso. Fondamentale per il gioco impostato da Delio Rossi.
Behrami 6.5 - Copre con grande caparbieta` tutta la fascia di competenza. Prestazione ottima sia in difesa che in attacco.
Mudingayi 7 - Il migliore della Lazio: a centrocampo dalle sue parti non si passa, corre per due ed e` tra i piu` pericolosi in attacco con alcune ottime conclusioni.
Pandev 5 - Assolutamente abulico, ottimamente chiuso dalla difesa blucerchiata.
Makinwa 5.5 - Non riesce a mettere la sua velocita` al servizio della squadra.
Rocchi 6 - Tanta corsa, ma non ha molto spazio per andare al tiro. Trova lo spiraglio giusto in un`occasione nel primo tempo, ma Mirante gli risponde da campione.
Tare s.v. - Entra nei minuti di recupero.
Meghni s.v. - In campo solo nell`ultimo quarto d`ora nonostante l`assenza di Del Nero.

domenica 2 settembre 2007

Lotito non siamo il Borgorosso...


...Ci siamo la smania di "protagonismo" del presidente ha portato alle dimissioni anche di Sabatini (attuale ds della Lazio) dopo quelle di Osti, (ex ds) lo scorso anno...con 15 milioni provenienti dalla champions chi hai comprato??..Artipoli, buono o cattivo giocatore non conta, di certo non è un fenomeno di cui se n'è parlato, non è quel colpo che tu Lotito avevi promesso e mai arrivato, Muslera? staremo a vedere ma non è quel Carrizo che non è più arrivato (anzi si è riaccasato al River Plate!), di un attaccante forte e un centrale di difesa che Rossi aspettava (e che anche Sabatini voleva!!!) nessuno è arrivato...anzi Lotito ha pensato bene di sfoltire la rosa cedendo Inzaghi e tenendo Tare!..e fra l'altro non acquistando altri attaccanti..a centrocampo (l'unico reparto realmente sovraccarico) sono rimasti tutti e fra i "colpi" di Lotito và segnalata la cessione sfumata, ormai data per fatta, di Baronio al Levante..a questa lunga lista di insuccessi vanno aggiunti Silvestre e Battaglia giocatori rinomati del Boca Juniors che non sono arrivati l'uno perchè la moglie non era daccordo sul fatto di doversi trasferire a Roma, l'altro perchè la sua firma sarebbe arrivata via fax dopo le 19 del 31 agosto data ultima per i trasferimenti! A voi scegliere la veridicità di queste notizie (a me sembrano cazzate)...credo che Lotito abbia investito i 15 milioni come la Lazio fà da 5 anni a questa parte:pagando i buffi!


-Manuel Auciello-