domenica 31 agosto 2008

Partenza col botto: daje Zarate!!!


Una Lazio a due facce quella vista oggi al Sant’Elia. Poca intraprendenza nella prima frazione, ritmi blandi e Cagliari che chiude meritatamente in vantaggio. Nella ripresa Crialesi corregge il modulo e la Lazio dilaga dopo il rigore del momentaneo 1-1 di Zarate. Ancora l’argentino, Foggia (che non esulta) e il sigillo finale di Pandev per il definitivo 1-4.

In campo – Massimiliano Allegri conferma quasi in blocco la formazione della stagione passata, tridente atipico con Jeda e Cossu dietro l’unica punta Larrivey. Difesa leggermente rivista, non c’è Bianco (in odore di cessione) e al suo posto parte Canini. Debutto in Serie A per il portiere Marchetti. Nella Lazio Delio Rossi è squalificato e in panchina va il tecnico della squadra Berretti Angelo Crialesi. Tantissimi dubbi alla vigilia, in difesa Kolarov vince il ballottaggio con Radu, in mezzo Brocchi affiancherà Ledesma e Matuzalem e davanti l’inamovibile Pandev sarà supportato da Mauri e il funambolo argentino Zarate che rimpiazza l’improponibile Makinwa.

Si gioca – Parte subito con intraprendenza il Cagliari, al 2’ Jeda fa da sponda per Larrivey, destro secco dai 25 metri troppo centrale. Spingono ancora i padroni di casa che cercano il goal dalla lunga distanza, imprecisi i tiri di Biondini e Fini. Si svegliano gli ospiti all’ 8’ con il duo Pandev – Zarate, uno due nello stretto e conclusione dell’argentino che sfiora il palo più vicino. Buon momento per i capitolini, al 12’ Pandev si destreggia al limite, serie di finte e sinistro preciso che termina di poco alto. Ci prova anche Lichtsteiner con un destro siderale dalla distanza, facile però per Marchetti. Al 23’ inizia lo show di Joaquin Larrivey, su un cross dalla trequarti Kolarov lo tiene in gioco e l’argentino in tuffo di testa centra il palo interno a Carrizo battuto. Due minuti più tardi lo stesso portiere sudamericano sbaglia l’uscita, Conti calcia a porta sguarnita ma Rozehnal sulla linea spazza. E’ il preludio al goal dei sardi. Larrivey, ancora una volta tenuto in gioco da Kolarov, stoppa di petto in area e col sinistro ad incrociare trova l’angolo più lontano. 1-0 Cagliari. Succede poco o nulla nei minuti residui, Crialesi avrà molto da dire a i suoi nell’intervallo. Nella ripresa la Lazio cambia modulo passando al 4-3-2-1 con l’inserimento di Foggia che si sistema in avanti, Mauri va a fare l’interno sinistro. Parte ancora bene il Cagliari con un’incursione di Jeda conclusa con un tiraccio fuori bersaglio. Provano a scuotersi gli ospiti con Matuzalem e Foggia che però non impensieriscono Marchetti. La svolta al 15’, Zarate assiste splendidamente Mauri che calcia addosso a Marchetti in uscita, sulla ribattuta Pandev cerca la porta e Lopez combina un pasticcio incredibile fermando con il braccio il tiro del macedone. Rigore ed espulsione. Dal dischetto va Zarate che spiazza Marchetti, 1-1. La Lazio spinge, al 26’ azione concitata in area, Zarate raccoglie il pallone e sull’uscita del portiere avversario pennella uno splendido lob con il sinistro che si insacca nel sette più lontano. 1-2. Il Cagliari non c’è più, al 30’ Kolarov asfalta Pisano e va sul fondo, cross basso e teso per Foggia che di destro insacca sotto la traversa. 1-3. Non esulta l’ex cagliaritano. Al 39’ ancora il folletto napoletano sulla destra, Conti sbaglia la chiusura, cross per Pandev che si gira su se stesso e mette il sinistro sotto il sette. 1-4, partita chiusa. Prima del novantesimo un paio di tentativi sfortunati dei sardi e nulla più.

1 commento:

gAbbA ha detto...

Ciao a tutti, mi chiamo Gabriele e ho 14 anni, sono di Ancona, uno dei pochi Laziali qui.
Amo questa squadra da quando avevo 4 anni e, da quando capisco qualcosa in più di calcio, praticandolo, l'ho sempre AMATA allo stesso modo, sia quando perdeva(spesso,esclusi gli ultimi anni), sia quando vinceva, ma quando la vedo giocar così e con dei giocatori che fanno la differenza(Zarate-Pandev-Rocchi-Mauri...), chi più chi meno, mi vengono le lacrime agli occhi.
Devo ancora venire all'olimpico per vedere una partita, spero di esserci per LAZIO-roma ma intanto supplico tutti voi che ne avete la possibilità, di sostenerla sempre e più che mai, soprattutto se verrà un periodo difficile (perché probabilmente verrà, come del resto è normale).
Vi saluto e sempre FORZA LAZIO!!
p.s.: se volete scrivetemi al mio indirizzo e-mail= gabropu93@hotmail.it