domenica 6 aprile 2008

Parma-Lazio 2-2...e il ricordo di Matteo


"Bagna il tuo urlo libero sempre nella Nord. Curva Nord Matteo Bagnaresi". Questo il mesto saluto della Curva Nord al "Boys" deceduto domenica scorsa in un autogrill nei pressi di Torino. Ed ancora un "ciao Matteo" nella curva laziale, ed un saluto anche per Gabriele Sandri, tifoso laziale, prematuramente scomparso poco più di un girone fa. Poi il minuto di silenzio, commovente, con lo stadio in piedi e i gialloblù immobili, rivolti verso la curva Nord, per l’ultimo applauso ad un ragazzo che resterà immortale nella lapide posta nella sua curva.

Poi via, the show must go on, ed ecco tutti pronti. Parma come annunciato, con il tandem Corradi-Budan davanti, Lazio col tridente Pandev-Rocchi-Bianchi e i due ex, Ballotta e Vignaroli, in panchina.

Gialloblù subito pericolosi al secondo minuto con Budan, ben servito di tacco da Falcone, a calciare out di un soffio. Ed ancora il croato vicino alla rete al 15' su un'azione ben orchestrata. Due minuti dopo, il goal dei ducali: azione personale di Budan, favorito da un rimpallo, bravo e fortunato ad involarsi e battere Muslera. Uno a zero, e gran momento per il Parma, che però non concretizza quanto di buono riesce a costruire. Al ventunesimo è bravissimo Muslera su una punizione di Cigarini, per poi superarsi sei minuti dopo su Paci, ma nel mezzo tanti sprechi dei ducali, soprattutto con Corradi.

E chi spreca, si sa, viene punito. Ed ecco l’uno-due degli ospiti: palla persa da Reginaldo, tunnel di Mutarelli su Zenoni e palla facile facile da insaccare per Pandev. Uno ad uno al 35'. Due minuti dopo eurogol di Bianchi da fuori area: chapeau, per una palla bellissima, a scendere, imparabile per Bucci. Finita? No per niente. Al 42' di una partita incredibile gran colpo di testa di Paci su punizione magistrale di Cigarini: due a due. Poi tutti negli spogliatoi. Ma che spettacolo!

Poi la ripresa. Molto meno bella, per la verità. Caratterizzata dal walzer dei cambi e da una quantità di errori sotto porta dei ducali, o meglio, di Corradi, veramente inspiegabili. Quando bastava centrare la porta... riusciva a spedire fuori anche un delizioso assist di Budan. Poco altro da segnalare, se non un tocco di mano in area laziale giudicato involontario da Trefoloni. Un pari che non serve a nessuno, quindi; un punto che muove la classifica ma non avvicina né il Parma alla salvezza né la Lazio alla zona Uefa, sempre più lontana.

-Francesca Devincenzi-

5 commenti:

yashal ha detto...

Buona Lazio anche se potevamo fare di più. Il primo tempo hanno giocato bene anche se ci sono degli errori grossi sui due goal del Parma, mentre nel secondo tempo la squadra era disunita e stanca ed il Parma ha avuto più occasioni.Domenica c'è il Siena e bisogna vincere a forza.Daje Lazio

ciao

Wireless ha detto...

Hello. This post is likeable, and your blog is very interesting, congratulations :-). I will add in my blogroll =). If possible gives a last there on my blog, it is about the Wireless, I hope you enjoy. The address is http://wireless-brasil.blogspot.com. A hug.

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

Anonimo ha detto...

imparato molto

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny