venerdì 17 ottobre 2008

Bologna:c'è Mihajlovic per il dopo-Arrigoni


C’è il nome. Sinisa Mihajlo­vic. Se Arrigoni, dopo la sfida con la La­zio, venisse esonerato, la panchina del Bo­logna toccherebbe con ogni probabilità al tecnico serbo. E c’è già un gradimento re­ciproco. Sono questi i dati di fatto.In so­stanza il Bologna ha voluto solo cautelarsi. Senza per­dere di vista le scelte di fondo. Che sono le seguen­ti: il Bologna vuole Arrigo­ni, la proprietà vuole Arri­goni, la squadra è tutta con Arrigoni. Ma la situazione, dopo cinque sconfitte, po­trebbe finire fuori control­lo. E allora, come farebbe ogni club , ci si è mossi per tempo. Due settimane fa si valutò la possibilità di un esonero dell’at­tuale allenatore per consentire all’even­tuale sostituto di approfittare della sosta. Si ritenne, alla fine, opportuno prosegui­re, confidando nelle risorse del tecnico ro­magnolo. Ma questo non significa che pur puntando sul riscatto, la crisi rossoblù non possa proseguire. E allora, meglio non farsi trovare impreparati.

2 commenti:

yashal ha detto...

Sinisa???Mah nn mi sembra una grande idea..ciao

massi ha detto...

io sono contento per sinisa,sicuramente con la sua personalità darà una scossa alla squadra...il bologna ha azzeccato solo una partita,che mi ha reso contento,contro il milan,poi per il resto.....vai sinisa,uno di noi....hola manuel