lunedì 9 giugno 2008

Stasera Italia-Olanda


Donadoni contro Van Basten, Toni contro Van Nistelrooy: quante sfide nella sfida. L’avventura dell’Italia sta per cominciare. Tra poche ore le luci dello stadio Wankdorf di Berna si accenderanno sui campioni del mondo in carica che, dopo avere conquistato Berlino due anni fa, hanno nel mirino lo stadio Prater di Vienna, dove il 29 giugno si giochera` la finalissima. Il primo ostacolo sulla strada della Nazionale di Roberto Donadoni ha i colori arancioni dell’Olanda.

Una sfida dal sapore antico, che ha regalato pagine indimenticabili. Soprattutto per noi, visto che siamo stati capaci di eliminare gli olandesi otto anni fa nel loro Europeo, e che non ci battono dal Mondiale di Argentina ’78. Ma guai voltarsi indietro. Conta solo il presente. E Donadoni non si nasconde: ‘ La squadra sta bene e ha voglia, ha coscienza di iniziare un percorso importante. L’Europeo e` una competizione stimolante e importante, vivo il momento con grande serenita` e non vedo l’ora di cominciare, ha dichiarato in conferenza stampa.

Di fronte a lui ci sara` Marco Van Basten, suo compagno di trionfi nel Milan di Sacchi. Un calcio che sembra lontano anni luce, ma che ha lasciato tracce evidenti in tutti e due i tecnici, soprattutto nel modo di approcciarsi alla partita. Massima concentrazione, cura dei dettagli, voglia di vincere. In campo sara` anche Luca Toni contro Ruud Van Nistelrooy, due attaccanti con una media gol da brividi: 31 gol in 61 presenze per l’olandese, 15 su 34 per l’azzurro.

Capitolo formazioni. Donadoni decidera` solo nelle prossime ore, ma ha gia` in testa tutto. In difesa giocheranno centrali Materazzi e Barzagli, mentre gli esterni saranno Panucci e Zambrotta. Davanti conferma per il trio Camoranesi-Toni-Di Natale. A centrocampo, invece, Ambrosini sembra in vantaggio su De Rossi.

L’Olanda arriva all’appuntamento priva degli infortunati Babel e Robben, ma recupera Melchiot. Anche l’ultimo arrivato Boulahrouz e` a disposizione. Le certezze sono Van der Sar in porta, Van der Vaart in mezzo al campo e Van Nistelrooy in attacco. E’ proprio nel reparto avanzato che Van Basten ha piu` dubbi: in corsa ci sono Kuyt e Van Persie, con quest’ultimo che sembra avere scalato qualche posizione nelle ultime ore. Vedremo se bastera` per mettere la freccia e operare il sorpasso nei confronti del compagno di squadra.

Ma il tempo delle chiacchiere, dei se e dei ma sta per finire. Tra poche ore, finalmente, si gioca. I tifosi azzurri chiedono una sola cosa alla nostra Nazionale: di farci sognare ancora, come due anni fa. Berlino e Vienna non sono poi cosi` lontane.

1 commento:

Matrix ha detto...

Sarò matto ma sono positivo...e credo proprio che l'italia senza il tanto osannato "napuletano" spezza gambe andrà anche meglio...di sicuro come immagine...Forza Italia e stasera si vince 3-1