giovedì 25 settembre 2008

Lazio perfetta, Fiorentina neutralizzata


Una grande Lazio stende la Fiorentina. Protagonista del netto 3-0 Pandev e Zarate. Partono bene i biancocelesti che all’11’ con Zarate, che a due passi dalla porta manda alto di un soffio. Al 17’ è la volta di Pandev: stop di destro e tiro di sinistro, ma Frey è attento e neutralizza. Al 33’ sul vertice dell`area sinistro Zarate rientra liberandosi di un difensore viola, scarica un destro fortissimo, ma l’estremo ospite risponde con i pugni. L’avvio di ripresa è tutto di marca biancoceleste con Pandev che salta Melo e serve Zarate, che da centro area cerca l`angolino: Frey si supera in angolo. Passano sei minuti e la Lazio trova il meritato vantaggio con una rovesciata di Mauri dopo che la palla aveva sbattuto sulla traversa su tiro di Zarate. Quattro minuti dopo arriva il raddoppio: Pandev entra in area e scarica un sinistro imprendibile dopo un’azione ispirata da Zarate. Lazio inarrestabile che trova il terzo gol grazie a Siviglia, che mette a segno il suo primo gol stagione: cross di Foggia e il difensore che schiaccia di testa un pallone che buca per la terza volta Frey. La Lazio sfiora il poker a due minuti dalla fine in contropiede con Zarate, che entra in area e scarica, ma Frey si distende e dice no. Di seguito il tabellino:

LAZIO: Carrizo; Lichtsteiner, Siviglia, Cribari (40'st Rozehnal), Radu; Brocchi, Ledesma, Mauri; Foggia (23'st Manfredini), Pandev (31'st Makinwa), Zarate. (Muslera, De Silvestri, Kolarov, Meghni). All. Rossi.
FIORENTINA: Frey; Zauri (1'st Comotto), Gamberini, Dainelli, Vargas; Almiron, Felipe Melo, Montolivo; Kuzmanovic (28'st Donadel); Mutu (33'st Pazzini), Gilardino. (Storari, Da Costa, Pasqual, Osvaldo). All. Prandelli

MARCATORI: 6'st Mauri, 10'st Pandev, 14' st Siviglia.

ARBITRO: De Marco di Chiavari

NOTE: Serata fresca, terreno in buone condizioni. Spettatori: 32mila circa. Ammoniti: Zauri (L), Pandev (L), Felipe Melo (F). Angoli: 7-6. Recupero: 1'pt e 1'st.

1 commento:

yashal ha detto...

AHI! CHE MERAVIGLIA. SIAMO INVINCIBILI. GRAZIE RAGAZZI.