lunedì 15 settembre 2008

L'editoriale del lunedì (Ausk83)


Iniziamo con gli anticipi di sabato il report di questo campionato 08-09 quantomai equilibrato.Clamoroso al Barbera! Grande vittoria del Palermo del neo allenatore Ballardini ai danni della Peperones S.p.a...I KO di Totti-Juan-Mexes ed del fragilino De Rossi saranno le prime otto pagine del trigorriere ma la realtà è che i cugini hanno giocato a calcio solo nei primi 10-15 minuti quando ha trovato il gol su comodo assist Julio Baptista, poi la doppietta del ‘gigante’ Miccoli e il tris di Cavani ridicolizzano ancor più l’inedita coppia centrale Panucci-Loria.Che dire il campionato è lungo ma sta rometta senza Mancini,Totti ed i Rolex sembra gran poca cosa…
La sera a S.Siro dopo 42’ di studio tattico Davide(il Catania) trafigge Golia con Plasmati di testa,dopo 1’ il pareggio nerazzurro attributo con generosità a Quaresma .Nel secondo tempo l’Inter nonostante l’inferiorità numerica (Muntari resta un macellaio)parte fortissimo, ed al 47′ passa in vantaggio grazie ad un autogol di Terlizzi,poi giustifica i Petroldollari investiti da Moratti.Ottime le prestazioni di Maicon e Mancini.
Spettacolo di calcio all’Olimpico colorato come non si vedeva da tempo di quel biancoceleste che sa di Signori,Zeman,dei primi anni della gestione Cagnotti,sarà un fuoco di paglia ma la lazio bellissima non perfetta(soprattutto in difesa) espone i suoi gioielli Zarate e Pandev in vetrina e conquista un 2-0 che la porta in testa alla classifica.Assente non giustificato un Ledesma non più motivato; meghni-swarosky mostra i suoi piedini fatati ma delicati,Brocchi assist-man comincia ad entrare negli schemi di Rossi,Lichtsteiner sempre più cursore di fascia,Kolarov gran botta ma poco senso tattico in difesa.Comunque festa ed applausi per tutti anche per il ritorno di De Silvestri e per quello scandalo di Manfredini che però non rovina l’opera d’arte.Brividi per noi freddo d’autunno per i cuginetti già a -5.
Al Milan , non basta il rientro di Kakà, schierato dal primo minuto insieme a Ronaldinho e Shevchenko, per espugnare il campo di un Genoa determinato e splendidamente disposto in campo da Gasperini. Al Luigi Ferraris decidono le reti di Sculli (29') e del Principe Milito (89' su rigore),il Milan assomiglia sempre più all’armata russa vecchia stanca ma sempre ricca di fascino e leggenda (speriamo non si risvegli dal letargo la prossima giornata).Vittorie casalinghe per Lecce (2-0 sul Chievo, reti di Caserta e Castillo) e Siena (2-0 anche per la squadra di Giampaolo che si impone sotto il diluvio sul Cagliari grazie ai gol di Calaiò e Ghezzal). L'unico pareggio di giornata è quello del Granillo, tra Reggina e Torino. Amoruso,il grande ex , porta in vantaggio il Toro, ma i calabresi riescono ad agguantare il pareggio grazie all'autorete di Di Loreto.
Big match conclusivo delle 20.30 tra le zebre Juve e Udinese.La vecchia signora del samurai Camoranesi e di Sissoko domina va in gol al 67’ con Amauri,il folletto Di Natale ritorna il fantasma di euro 2008,nel finale intervento dubbio di Chiellini su Floro Flores ma come ammette lo stesso Marino il pari sarebbe stato un furto.

-Ausk83-

2 commenti:

massi ha detto...

ciao manuel,complimenti per la lazio,chissà come ti ha fatto felice il palermo...guarda il mio blog,cè un premio per te...hola

fra ha detto...

ah manuel ma allo stadio do te mette??
luigibigiarelli.blogspot.com